YURI ANCARANI
28.03 - 11.06.2023
mostra mostra mobile

 

a cura di Diego Sileo e Iolanda Ratti

 

Come ogni anno il PAC si pone in prima linea a sostegno dell’arte contemporanea italiana.

Il 2023 vedrà protagonista l’artista Yuri Ancarani, figura ibrida e poliedrica nella scena artistica e cinematografica internazionale. Un ampio e ambizioso progetto espositivo che si propone di raccontare - attraverso una selezione di lavori del passato e un nuovo progetto pensato appositamente per il PAC - la ricerca visionaria e poetica di Ancarani.

 

Un viaggio nei territori delle immagini in movimento: quelle che parlano, quelle sublimi, contraddittorie, opposte, spesso difficili da raggiungere e da decifrare, dove il rapporto con lo spettatore sarà – come sempre nell’opera di Ancarani – fondamentale. Con lo stesso sguardo lucido e imparziale che contraddistingue il punto di vista dell’artista, la mostra cercherà di far emergere gli aspetti più autentici della produzione di Ancarani, addentrandosi in essa con un percorso inedito e rivelandone le diverse sfumature e i suoi codici linguistici.

_

 

Yuri Ancarani è nato nel 1972 a Ravenna ma vive e lavora a Milano. Le sue opere nascono da un'originale e accurata commistione fra cinema documentario e arte contemporanea. Con i suoi lavori Ancarani ha partecipato a numerosi festival, tra cui New Director/New Films MoMA NY, TIFF Toronto, Venice Film Festival e, tra i riconoscimenti ricevuti, anche il Premio speciale della giuria Cineasti del presente al 69° Locarno Film Festival.

 

Photo: Yuri Ancarani, Atlantide, 2021, film still. Courtesy the artist;  ZERO…Milan;  Isabella Bortolozzi Galerie, Berlin; Dugong Films, Rome.