Giovanna Calvenzi, Umberto Pasti e Michele Smargiassi presentano il libro
Gabriele Basilico Marocco 1971
01 Dicembre 2016 ore 20:00

Gabriele Basilico attraversa il Marocco in compagnia di Giovanna Calvenzi e di qualche amico. È l’estate del 1971 e si respira la libertà di movimento di quell’epoca e la tendenza del giovane fotografo a non lasciarsi condurre dal caso. Dopo diecimila chilometri di viaggio restano quindici rullini. Le immagini oscillano tra il reportage di impatto sociale, i profili architettonici delle città imperiali e i volti che raccontano la vita delle persone. Marocco 1971 è una tappa decisiva dell’apprendistato di Gabriele Basilico.

 

Il volume contiene un saggio di Michele Smargiassi che si sofferma su Basilico come “grande esploratore dei generi fotografici”, un breve saggio di Bernard Millet e una testimonianza di Giovanna Calvenzi che ricostruisce il clima e gli scopi di quell’avventura.

 

La presentazione del libro, realizzata in collaborazione con Humboldt Books, si inserisce nel public program della mostra di Armin Linke al PAC L'apparenza di ciò che non si vede, concepita come processo di attivazione dell’archivio fotografico dell'artista attraverso il dialogo.

 

ingresso fino ad esaurimento posti con biglietto mostra € 4 / visita guidata gratuita alle ore 19.00 / mostra aperta fino alle 22.30

 

Indirizzo

via Palestro 14
Milano — 20121

Info e orari

mercoledì, venerdì, sabato
e domenica 9:30—19:30
martedì e giovedì 9:30—19:30
Chiuso lunedì

Social