Archives

VISITA GUIDATA PER INSEGNANTI

Il PAC dedica agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado una speciale visita guidata alla mostra Japan. Body_Perform_Live.
La visita guidata sarà tenuta da Marta Ferina, responsabile delle attività didattiche, e sarà occasione di confronto sui temi della mostra in relazione ai diversi percorsi di studi.

_

 

Partecipazione con ingresso gratuito.
Durata 1 ora circa, prenotazione necessaria scrivendo a didattica@pacmilano.it

 

Immagine: Meiro Koizumi, We Mourn the Dead of the Future, 2019. Courtesy the artist, Annet Gelink Gallery, Amsterdam & MUJIN-TO Production, Tokyo

IN MOSTRA CON IL CURATORE DIEGO SILEO

con Diego Sileo, curatore della mostra di Artur Żmijewski QUANDO LA PAURA MANGIA L’ANIMA.
Un’occasione per conoscere tutto sull’artista e sulle sue opere esposte attraverso il punto di vista del suo regista.
_

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

LA PAURA: UNA PASSIONE DELL’ANIMA

Una visita guidata con il prof. Matteo Saudino. Una lettura filosofica delle opere di Artur Żmijewski, attraversando le inquietudini dell’animo umano da Platone a Cartesio, da Spinoza a Nietzsche.

 

Posti limitati, prenotazione consigliata.

Ingresso e partecipazione con biglietto mostra speciale € 4,00 (in loco).

_

 

Il prof. Matteo Saudino insegna Filosofia e Storia da 20 anni presso i licei torinesi. Ha collaborato con l’Università di Torino come docente di Istituzioni Politiche presso la Suola di Specializzazione per insegnanti. Autore per Pearson-Paravia del manuale Per essere cittadini (2007), partecipa regolarmente a festival e tiene conferenze e seminari di filosofia in tutta Italia e si occupa di formazione per enti pubblici e imprese private. Ha pubblicato il volume di poesie Fragili Mutanti (Eris Edizioni, 2012). Coautore del libro Il Prof fannullone (ed. Nuova Promo, 2017) e Cambiamo la scuola (Eris edizioni, 2021), è l’ideatore del popolare canale YouTube di divulgazione filosofica e storica BarbaSophia che conta oltre 190.000 iscritti. Ha pubblicato La filosofia non è una barba (Vallardi editore, 2020) da cui è tratto lo spettacolo filosofico Muoio ergo sum (2021).

VISITA GUIDATA PER INSEGNANTI

Il PAC dedica agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado una speciale visita guidata alla mostra di Artur Żmijewski QUANDO LA PAURA MANGIA L’ANIMA.
La visita guidata sarà tenuta da Marta Ferina, responsabile delle attività didattiche, e sarà occasione di confronto sui temi della mostra in relazione ai diversi percorsi di studi.

_

 

Partecipazione con ingresso gratuito.
Durata 1 ora circa, prenotazione necessaria scrivendo a didattica@pacmilano.it

IN MOSTRA CON LA CURATRICE

Una visita guidata speciale con Giulia Zorzi, curatrice della Project Room Casa Azul della fotografa e artista visiva Giulia Iacolutti.

Un’occasione per scoprire la mostra attraverso il punto di vista della sua regista.

_

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

VISITA GUIDATA PER INSEGNANTI

Il PAC dedica agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado una speciale visita guidata alla mostra di Tania Bruguera LA VERITÀ ANCHE A SCAPITO DEL MONDO.
La visita guidata sarà tenuta da Marta Ferina, responsabile delle attività didattiche, e sarà occasione di confronto sui temi della mostra in relazione ai diversi percorsi di studi.

_

Partecipazione con ingresso gratuito.
Durata 1 ora circa, prenotazione necessaria scrivendo a didattica@pacmilano.it

IL PAC & LE ARCHITETTURE DI LUISA LAMBRI

In occasione di Art Week 2021 una visita guidata speciale alla mostra di Luisa Lambri con il curatore Diego Sileo e con Roberto Dulio e Angelo Lorenzi docenti del Politecnico di Milano per raccontare il dialogo di Lambri con Ignazio Gardella e con le altre celebri architetture usate per creare le sue immagini.

_

 

Roberto Dulio insegna Storia dell’Architettura al Politecnico di Milano. Si occupa della cultura architettonica moderna e contemporanea e dei suoi rapporti con l’arte e la fotografia. Ha curato mostre, pubblicato saggi e articoli sulla storia dell’architettura contemporanea, è stato redattore della rivista «L’architettura cronache e storia», e collaboratore di altre testate di architettura tra le quali «Casabella», «Domus», «Il Giornale dell’Architettura». Trai i suoi libri: Aldo Andreani 1887-1971. Visioni, costruzioni, immagini (con Mario Lupano, 2015), Oscar Niemeyer. Il Palazzo Mondadori (2017).

 

Angelo Lorenzi insegna Composizione Architettonica e Urbana al Politecnico di Milano. I temi di ricerca da lui affrontati riguardano in particolare il rapporto tra archeologia e architettura e tra antico e nuovo in architettura e alcune esperienze singolari nell’ambito del movimento moderno (con studi sull’opera di architetti italiani, europei e brasiliani negli anni Cinquanta del Novecento). Dal 1991 al 1995 ha collaborato con lo studio di Ignazio Gardella e successivamente ha continuato ad occuparsi dell’opera di Gardella scrivendo saggi e collaborando all’organizzazione di varie esposizioni.

_

 

Per accedere al PAC è obbligatorio presentare il Green Pass con un documento di riconoscimento. Le disposizioni non si applicano ai bambini sotto i 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Per ulteriori informazioni www.dgc.gov.it

IL PAC NON DIMENTICA

 

(pdf) S. Zecchi, 27 LUGLIO, VIA PALESTRO: LA STRAGE DEI BUCHI NERI >>

 

In occasione della commemorazione della strage di via Palestro 1993, una visita guidata speciale alla mostra di Luisa Lambri con il curatore Diego Sileo e la giornalista Simona Zecchi con cui ripercorreremo le fasi dell’attentato e le inchieste che ne sono seguite.

Le opere fotografiche di Luisa Lambri, che si relazionano con le qualità uniche dell’architettura disegnata da Ignazio Gardella per la quale la mostra è stata appositamente progettata, saranno il punto di partenza per raccontare anche un episodio doloroso della storia del Padiglione, un trauma che segnò la storia di Milano e dell’intero paese.

 

Alle ore 23:14 del 27 luglio 1993, un’autobomba in via Palestro distrusse il PAC causando cinque morti e almeno dodici feriti segnando per sempre la storia di Milano e dell’intero paese.

Mentre i vigili del fuoco e i vigili urbani facevano evacuare la zona, il veicolo esplose uccidendo uno dei vigili urbani, tre vigili del fuoco e uno straniero extracomunitario che dormiva su una panchina dei vicini giardini pubblici. L’esplosione danneggiò il PAC, il sistema di illuminazione pubblica della zona, e frantumò i vetri delle abitazioni in un raggio di circa 300 metri. All’alba del mattino dopo esplose anche una sacca di gas formatasi proprio sotto il PAC, distruggendolo totalmente. La seconda esplosione lesionò anche in parte l’adiacente Galleria d’Arte Moderna.

Un attentato di matrice mafiosa in un momento storico di fondamentale impegno del Paese nella lotta alla mafia: un inedito e clamoroso attacco ai simboli della cultura e dell’arte in Italia che ha coinvolto anche altre città italiane – via dei Georgofili , la Basilica di San Giovanni in Laterano e la Chiesa di San Giorgio a Velabro a Roma.

_

 

Simona Zecchi è giornalista e autrice di libri inchiesta. Ha pubblicato Pasolini, massacro di un Poeta (Ponte alle Grazie 2015) e La criminalità servente nel Caso Moro (La nave di Teseo 2018). Ha collaborato con l’emittente europea Euronews di Lione nella redazione italiana su mafie nazionali ed internazionali ed è autrice di diverse esclusive, alcune delle quali sono state acquisite in ambito investigativo. Ha vinto il Premio Marco Nozza 2016 per l’informazione critica e il giornalismo d’inchiesta, e il premio internazionale per il giornalismo d’inchiesta Javier Valdez 2019.  Il suo ultimo libro, che chiude il cerchio sul caso da lei indagato per lunghi anni, è L’inchiesta spezzata di Pier Paolo Pasolini (Ponte alle Grazie 2020). Collabora con testate TV e stampa tra cui Report dove ha collaborato alla puntata sulle stragi di mafia 1992-1993.

 

 

 

IN MOSTRA CON IL CURATORE 3

con Eugenio Viola, curatore della mostra e Judith Blackall co-curatrice della guida alla mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra AUSTRALIA. STORIE DAGLI ANTIPODI attraverso il punto di vista del suo regista.
_

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

Photo: Camo Delgado Aguilera, Bogotá

Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo del governo australiano attraverso l’Australia Council for the Arts, il suo organo di finanziamento e consulenza per le arti

ARTE E MUSICA TRADIZIONALE AUSTRALIANA

con Fabio Goldaniga musicista e maestro di didgeridoo.
&nbsp
Una visita guidata che fonde arte e musica accompagnati in mostra dal particolare suono del didgeridoo e un’occasione per scoprire e conoscere questo tradizionale strumento australiano.
&nbsp
_
&nbsp
Fabio Goldaniga, nato a Milano, conosce il didgeridoo nel 2012. Dopo aver frequentato numerosi festival e workshop con i più importanti maestri dello strumento, partecipa come
musicista allo “Swizzeridoo” festival, vince a parimerito il contest del “Forlimpopoli Didjin’Oz Festival” e conduce, insieme ad altri docenti, l’undicesima edizione del “Ritiro di Didgeridoo” di Garzigliana (TO) oltre che tenere numerose lezioni private sul didgeridoo a qualsiasi livello. Da sempre interessato alle sonorità più sperimentali e antiche, si interessa allo “scacciapensieri”, in particolare del Khomus siberiano ed il Doromb ungherese e allo studio del canto difonico (canto armonico) e kargyraa con l’aiuto di maestri tradizionali e moderni.
Al momento sta lavorando al suo primo album di didgeridoo e canto armonico, insieme a pubblicare video didattici su internet al fine di aiutare giovani suonatori e musicisti a comprendere meglio lo studio e la pratica dello strumento.
 
Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo del governo australiano attraverso l’Australia Council for the Arts, il suo organo di finanziamento e consulenza per le arti
 

NATURIST TOUR

L’esperienza del Naturist Tour consiste in una visita guidata dell’artista Stuart Ringholt alla mostra in corso al PAC “Australia. Storie dagli Antipodi”, nella quale sia l’artista che i partecipanti sono nudi. L’opera inverte il tema della nudità nella storia dell’arte e mette in discussione la relazione dello spettatore con l’architettura spazialmente confinata della galleria bianca, esplorando la nudità come ulteriore soluzione a questo approccio e all’interpretazione dell’opera. Una rara opportunità per rimuovere letteralmente le barriere materiali tra l’artista e il pubblico, ma anche per esplorare gli effetti della nudità e sperimentare cosa accade quando un gruppo di estranei in uno spazio museale si libera dei propri strati protettivi.
&nbsp
Il lavoro dell’artista Stuart Ringholt (nato a Perth, Australia nel 1971. Vive e lavora Melbourne, Australia) utilizza media differenti, tra cui performance, video, scultura, installazione, collage e workshop collaborativi, improntati sulla funzione sociale dell’arte. Proponendo ambienti amatoriali basati sul principio del fai da te, tra cui tour per naturisti in musei e gallerie, workshops sulla rabbia e opere di performance partecipativa, Ringholt analizza situazioni assurde che esplorano temi personali e sociali come la paura e l’imbarazzo.
&nbsp
_
&nbsp
Durata: 2 ore
Solo adulti
Workshop in lingua inglese con traduzione consecutiva
Partecipazione con biglietto mostra € 8
Prenotazione obbligatoria a didattica@pacmilano.it
Dopo il tour i partecipanti possono fermarsi per un drink in compagnia dell’artista durante il quale dovranno rimanere nudi.
&nbsp
Photograph: Christo Crocker. Copyright Stuart Ringholt. Copyright James Turrell.
Courtesy the artist, Assembly New York and MADA, Monash University
 
Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo del governo australiano attraverso l’Australia Council for the Arts, il suo organo di finanziamento e consulenza per le arti
 

AUSTRALIA DREAMING

con Alice Giulia Dal Borgo, Professore Associato presso il Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano.
&nbsp
Una visita guidata speciale alla mostra AUSTRALIA.Storie dagli antipodi attraverso luoghi, miti e identità del popolo aborigeno, per conoscere le radici del panorama multiculturale dell’arte contemporanea australiana.
Ad accompagnare i visitatori nel percorso tematico tra le opere sarà Alice Giulia Dal Borgo, Professore Associato presso il Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano, dove insegna geografia regionale e Geografia dell’ambiente e del paesaggio. I suoi ambiti privilegiati di indagine riguardano le relazioni tra le comunità e i propri ambienti, con particolare riferimento al tema delle utopie realizzabili, ai processi di sviluppo sostenibile, alla tutela e alla valorizzazione dei paesaggi culturali e al ripristino dei luoghi. Dal 2015 è responsabile scientifico del Laboratorio Permanente sui Luoghi Abbandonati. Nel 2018 ha curato, insieme a Valentina Capocefalo, il volume Disegnando l’Utopia. Visioni e vedute di altri mondi possibili, uscito per Mimesis nella collana Kosmos.
 
Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo del governo australiano attraverso l’Australia Council for the Arts, il suo organo di finanziamento e consulenza per le arti
 

VISITA GUIDATA PER INSEGNANTI

Il PAC dedica agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado una speciale anteprima alla mostra AUSTRALIA.Storie dagli antipodi.
La visita guidata sarà tenuta da Marta Ferina, responsabile delle attività didattiche, e sarà occasione di confronto sui temi della mostra in relazione ai diversi percorsi di studi.
&nbsp
_
&nbsp
Partecipazione con ingresso gratuito.
Durata 1 ora circa, prenotazione necessaria scrivendo a didattica@pacmilano.it
 
Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo del governo australiano attraverso l’Australia Council for the Arts, il suo organo di finanziamento e consulenza per le arti
 

PAZZA IDEA

&nbsp
La dimensione della parola, anche sotto forma di canto, ha da sempre un ruolo centrale nella ricerca di Cesare Viel. In una delle sue prime performance al Link di Bologna, Io sono mio (1998), Viel improvvisava canzoni di artisti che amava e dai quali aveva imparato qualcosa: Ella Fitzgerald, Patty Pravo, Paolo Conte, Suzanne Vega, Caetano Veloso, Marlene Dietrich, etc…Il tutto senza rispettare tecnica, note e melodia, ma solo per produrre energia mentale e superare così quell’invisibile muro tra artista e spettatore.
&nbsp
Pazza idea è una visita guidata insolita tra arte e musica per riattivare quella stessa energia del 1998, con il curatore Diego Sileo, la partecipazione straordinaria di Cesare Viel e Carlo Antonelli e il dj set a cura di Missin Red che diffonderà nel PAC le sonorità nate dall’incontro con le opere di Viel.
&nbsp
_
&nbsp
Carlo Antonelli è Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Genova e ha lavorato per diverse testate. Nel 2003 viene nominato direttore dell’edizione italiana di Rolling Stone in coabitazione con Michele Lupi, diventando direttore unico della rivista di musica, nel 2006, dopo l’abbandono di Lupi. Nello stesso anno fonda la casa cinematografica First Sun. Dal 2011 al 2013 prende il posto di Riccardo Luca alla direzione dell’edizione italiana di Wired. Nel 2013 approda alla direzione del mensile GQ. Antonelli ha anche all’attivo incursioni nel mondo della televisione. Nel 2009 ha partecipato alla prima edizione del programma televisivo Victor Victoria condotto da Victoria Cabello su La7 in qualità di giornalista con un format di interviste all’interno di una stanza buia. Dal 2018 è l’amministratore delegato di Fiera Milano Media, media company di Fiera Milano, e ricopre anche il ruolo di direttore responsabile di tutte le testate dell’azienda.
&nbsp
Cantante, dj, produttrice: Federica Zamboni, in arte Missin Red, propone un dj set ricercato e trascinante, con selezioni che variano dal swing all’electro swing, dalle oldies all’elettronica, dai mash-ups alla breakbeat, dal reggae alla tropical bass. Il dj set è personalizzato da alcuni brani originali cantati live, produzioni e mash up esclusivi Missin Red. Dal 2012 si è esibita in oltre 1000 concerti, in Italia e all’estero.

IN MOSTRA CON IL CURATORE

con Diego Sileo, curatore del PAC e della mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra PIÙ NESSUNO DA NESSUNA PARTE attraverso il punto di vista del suo regista.
&nbsp
_
&nbsp
Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

ANGELS IN AMERICA

Un po’ visita guidata un po’ spettacolo teatrale. Torna l’imperdibile appuntamento al PAC tra teatro e arte contemporanea. Un tour speciale tra le opere di Cesare Viel con il curatore Diego Sileo e alcuni momenti dello spettacolo Angels in America con la regia di Elio De Capitani e Ferdinando Bruni in scena al Teatro Elfo Puccini.
&nbsp
Partecipazione gratuita con biglietto mostra speciale €4.
Durata 1 ora circa, senza prenotazione.
&nbsp
_
&nbsp
Angels in America è un grande affresco in due parti (Si avvicina il millennio e Perestroika) che ci porta nel cuore dei nostri anni tormentati: gli Angeli di Tony Kushner sono tornati sulle scene di Londra e New York e ora tornano anche su quelle italiane, nella «regia illuminista e carica di sentimento» di Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani.
Due spettacoli immersivi che hanno il ritmo di una serie, di quelle che creano ‘dipendenza’: ogni atto è una puntata che ci trascina verso la successiva senza lasciarci smettere. Nove interpreti che danno vita a un mondo colorato e imprevedibile: uomini, donne, figli, madri, amanti gay ed etero, avvocati onesti e corrotti, medici e infermieri, ebrei, mormoni e atei.

IN MOSTRA CON IL CURATORE

&nbsp
con Diego Sileo, curatore del PAC e della mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra O AMOR SE FAZ REVOLUCIONÁRIO attraverso il punto di vista del suo regista.

_

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

LA LUNGA NOTTE DEL ’93

In occasione della annuale commemorazione della strage di via Palestro del 27 luglio 1993, apertura gratuita della mostra di Anna Maria Maiolino fino alle ore 24:00 e visita guidata con il curatore Diego Sileo alle ore 18:00. Per non dimenticare.
&nbsp
_
&nbsp
PAC MILANO. LA LUNGA NOTTE DEL ’93
Alle ore 23:00 circa del 27 luglio 1993 due vigili urbani transitarono con l’auto di servizio in via Palestro a Milano e furono avvicinati da un passante che segnalò la presenza di un’auto parcheggiata dai cui finestrini usciva del fumo. E il fumo c’era. Qualche minuto dopo giunsero i vigili del fuoco da via Benedetto Marcello: notarono la presenza, all’interno del cofano dell’auto, di un involucro di grosse dimensioni. Temendo che si trattasse di un ordigno esplosivo, ordinarono di evacuare la zona. Mentre si procedeva all’operazione, il veicolo esplose uccidendo uno dei vigili urbani (Alessandro Ferrari), tre vigili del fuoco (Carlo La Catena, Sergio Pasotto, Stefano Picerno) e uno straniero extracomunitario (Driss Moussafir) che dormiva su una panchina dei vicini giardini pubblici. Almeno dodici persone rimasero ferite. L’esplosione danneggiò, tra l’altro, il muro esterno del Padiglione d’Arte Contemporanea, il sistema di illuminazione pubblica della zona, e frantumò i vetri delle abitazioni in un raggio di circa 300 metri. Immediatamente l’esplosione raggiunse la condotta del gas sottostante alla sede stradale che prese fuoco. Per ore i vigili del fuoco non riuscirono a domare l’incendio. All’alba del mattino dopo esplose anche una sacca di gas formatasi proprio sotto il PAC, distruggendolo totalmente. La seconda esplosione lesionò anche in parte l’adiacente Galleria d’Arte Moderna.

C’È UN GUSTO DI VITTORIA E DI MERAVIGLIA NELL’ESSERE SEMPLICI

con Roberto Dulio, docente di Storia dell’Architettura, Diego Sileo, curatore della mostra e gli Egokid.
_
&nbsp
Una visita guidata speciale alla mostra tra arte e architettura in Brasile con il curatore e Roberto Dulio. Seguendo le tracce del lavoro e della riflessione artistica di Anna Maria Maiolino, racconteremo altre due figure di primo piano della cultura brasiliana: Oscar Niemeyer e Lina Bo Bardi. Un architetto brasiliano che nel 1956 rivoluzionò l’architettura del suo paese costruendo dal nulla e in soli quattro anni una nuova moderna capitale (Brasilia), e un architetto e designer italiana, ma anche artista, che nel dopoguerra si trasferì in Brasile e inventò un’architettura inedita, a volte fatta di poco, che riscattava vecchi strutture e identità locali.
&nbsp
Politico e intriso di amore rivoluzionario è anche il nuovo disco degli Egokid, Disco disagio, uscito a marzo 2019 su etichetta INRI. “Ora più che mai il nostro motto è che il privato è politico, l’amore è sempre nel contesto, l’amore in fondo è una forma di antagonismo, interiore ed esteriore, dentro e fuori. In questo senso parlare d’amore non è né sarà mai noioso” (D. Palazzo, P. Pardo). Alle loro canzoni, dalle sonorità ricercate e raffinate ma con testi semplici e immediati, il compito di tessere una trama di armonie e suggestioni con le opere di Anna Maria Maiolino.
_
&nbsp
Roberto Dulio insegna Storia dell’Architettura al Politecnico di Milano. Si occupa della cultura architettonica moderna e contemporanea e dei suoi rapporti con l’arte e la fotografia. Trai i suoi libri: Aldo Andreani 1887-1971. Visioni, costruzioni, immagini (con Mario Lupano, 2015), Oscar Niemeyer. Il Palazzo Mondadori (2017).
&nbsp
Nati a Milano come quartetto gli Egokid sono nel tempo diventati sei per effetto della crisi economica. La band, composta da avidi lettori di forumsalute.it, vede nel singolo post-nevrotico “Anaffettivo” e nell’album “Minima Storia Curativa”, prodotto da Matteo Cantaluppi, i propri esordi in Italiano. Le loro influenze sono da sempre eterogenee: Battiato, Flaming Lips, Battisti bianco, il prog anni ‘70, i Blur, l’house di Detroit, Rosanna Fratello, James Blake e Laetitia Sadier. Cinici, irriverenti, innamorati e glamour, con Disco Disagio tornano per ballare e far ballare il mood del nuovo ventennio: elettronica, cassa in 4, ritornelli che si cantano dopo un ascolto, l’amore ai tempi di Salvini e le ideologie nell’era dell’aloe.

MAMA… I DON’T WANT TO DIE

Visita guidata alla mostra di Anna Maria Maiolino con Matteo Bordone, il curatore Diego Sileo e a seguire esibizione live del Checcoro.
_
&nbsp
Una visita guidata speciale alla mostra tra arte e musica con il curatore e Matteo Bordone che anticiperà i temi delle canzoni che saranno eseguite dal Checcoro, il primo coro LGBT di Milano formato da persone di ogni orientamento sessuale che sostiene e promuove una cultura dei diritti sociali e civili per tutti. Attraverso il linguaggio universale della musica, Checcoro intende sensibilizzare il maggior numero di persone sulle tematiche LGBT affinché l’idea di una società multiforme sia considerata come una ricchezza alla base della crescita collettiva. Un medley dei Queen è la novità nel loro repertorio che sarà eseguito per la prima volta a Milano.
_
&nbsp
La mostra di Anna Maria Maiolino O amor se faz revolucionário diventa teatro di una serie di eventi che si svolgeranno al PAC nell’ambito della Pride Week 2019.
&nbsp
A cinquant’anni anni dai moti newyorkesi di Stonewall, considerati il momento che segnò la nascita del movimento gay in tutto il mondo, oggi come allora è importante difendere e sostenere i diritti civili di tutti, perché l’amore – quello che si è fatto rivoluzionario – non fa differenze di alcun tipo. O amor é amor.
&nbsp
La domanda è sempre la stessa Why don’t you guys do something?

VISITA GUIDATA CON PAOLO RUSCONI

Una visita guidata con Paolo Rusconi, docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università degli Studi di Milano, ripercorre la storia dell’arte brasiliana tra passato e presente.
&nbsp
_
&nbsp
Paolo Rusconi, professore presso l’Università degli Studi di Milano, è uno studioso delle arti in Italia negli anni tra le due guerre. Si occupa principalmente delle relazioni tra arti figurative, letteratura e politica delle arti nella cultura italiana del XX secolo, con particolare interesse per la diretta frequentazione di fonti manoscritte ed archivi personali di artisti e scrittori d’arte.
Nel 2001 ha curato per il museo della Permanente di Milano la mostra ed il relativo catalogo Tempo di guerra. Artisti al fronte, sfollati, sotto le bombe.

IN MOSTRA CON IL CURATORE

&nbsp
con Diego Sileo, curatore del PAC e della mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra O AMOR SE FAZ REVOLUCIONÁRIO attraverso il punto di vista del suo regista.

_

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

IN MOSTRA CON IL CURATORE

&nbsp
con Diego Sileo, curatore del PAC e della mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra O AMOR SE FAZ REVOLUCIONÁRIO attraverso il punto di vista del suo regista.

_

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria.

ERRANZA POETICA

&nbsp
Un percorso inedito tra le opere della mostra di Anna Maria Maiolino con il curatore Diego Sileo e le poesie dell’artista lette e interpretate da Ambra Angiolini.

foto © Cosimo Buccolieri

_

Ingresso con biglietto mostra speciale €4

PAC + TEATRO ELFO PUCCINI

Annullamento evento PAC + TEATRO ELFO PUCCINI
Per indisposizione di uno dei componenti della compagnia del Teatro Elfo Puccini siamo costretti ad annullare l’evento previsto per domani sabato 30 marzo al PAC. Il nostro staff e quello del Teatro sono già al lavoro per programmare presto un altro appuntamento, vi terremo aggiornati!

_

Partecipazione gratuita con biglietto mostra speciale €4.
Durata 1 ora, senza prenotazione.

ARTE E NATURA

con il naturalista Paolo De Piazzi.

Quando il comportamento animale in natura diventa fonte d’ispirazione per l’arte.

Caratterizzate da una lirica vena narrativa, le opere di Eva Marisaldi prendono spunto dalla realtà per concentrarsi sugli aspetti nascosti o curiosi di ciò che ci circonda: camaleonti che cambiano colore ascoltando la musica, formicai giganti, suono di locuste divengono opere d’arte.

_

Gratuita con biglietto mostra
Durata 1 ora circa, senza prenotazione.

IN MOSTRA CON IL CURATORE

con Diego Sileo, curatore del PAC e della mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra attraverso il punto di vista del suo regista.

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria

ARTE E LETTERATURA

con Helena Janeczek, scrittrice e premio Strega 2018.

Da Emily Dickinson a Truman Capote, una visita in mostra sulle tracce di brani e poesie che hanno ispirato alcuni lavori di Eva Marisaldi.

_

Helena Janeczek è nata a Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da trentacinque anni. Dopo aver esordito con un libro di poesie edito da Suhrkamp, ha scelto l’italiano come lingua letteraria per opere di narrativa che spesso indagano il rapporto con la memoria storica del secolo passato. È autrice di Lezioni di tenebra (Mondadori, 1997, Guanda, 2011), Cibo (Mondadori, 2002), Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), che hanno vinto numerosi premi come il Premio Bagutta Opera Prima e il Premio Napoli. Ha co-fondato il blog Nazione Indiana (www.nazioneindiana.com) e collaborato con varie riviste letterarie e giornali, tra cui La Repubblica, L’Unità, Pagina99 e L’Espresso. Con quattro amiche organizza il festival letterario “SI-Scrittrici Insieme” che quest’anno si è tenuto a Somma Lombardo (VA). Il suo ultimo romanzo, La ragazza con la Leica (2017, Guanda) è stato finalista al Premio Campiello e ha vinto il Premio Bagutta e il Premio Strega 2018.

Partecipazione gratuita con biglietto mostra

IN MOSTRA CON IL CURATORE

con Diego Sileo, curatore del PAC e della mostra.
Un’occasione per scoprire la mostra attraverso il punto di vista del suo regista.

Gratuito con biglietto mostra.
Prenotazione non necessaria

VISITA GUIDATA PER INSEGNANTI

Una visita guidata gratuita per insegnanti di ogni ordine e grado alla mostra TRASPORTO ECCEZIONALE.

Partecipazione con ingresso gratuito.
Durata 1 ora circa, prenotazione necessaria scrivendo a didattica@pacmilano.it

CAPOEIRA + VISITA GUIDATA

In collaborazione con l’associazione ABADÁ Capoeira Italia a.s.d.

Dopo una visita guidata alla mostra, Michel Molina, che insegna l’arte della Capoeira dal 1997, introdurrà i visitatori curiosi a questa storica disciplina brasiliana tra filosofia, teoria e pratica.

Gratuito con biglietto mostra speciale € 4 (+ prevendita € 1,50)
Tutti i workshop sono preceduti da visita guidata ore 19–20
Prenota scrivendo a didattica.pac@gmail.com

CAPOEIRA + VISITA GUIDATA

In collaborazione con l’associazione ABADÁ Capoeira Italia a.s.d.

Dopo una visita guidata alla mostra, Michel Molina, che insegna l’arte della Capoeira dal 1997, introdurrà i visitatori curiosi a questa storica disciplina brasiliana tra filosofia, teoria e pratica.

Gratuito con biglietto mostra speciale € 4 (+ prevendita € 1,50)
Tutti i workshop sono preceduti da visita guidata ore 19–20
Prenota scrivendo a didattica.pac@gmail.com

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Una visita guidata speciale alla mostra Brasile. Il coltello nella carne accompagnati dal curatore Jacopo Crivelli Visconti sarà l’occasione per capire opere, linguaggi e contesto da chi vive e lavora da anni in Brasile a contatto con la stessa realtà degli artisti selezionati.

Durata: 1 ora circa

Prenotazione non necessaria, è sufficiente arrivare al PAC 10 minuti prima dell’inizio, acquistare il biglietto d’ingresso e segnalare la propria presenza.

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Una visita guidata speciale alla mostra Brasile. Il coltello nella carne accompagnati dal curatore del PAC Diego Sileo sarà l’occasione per farsi raccontare le opere in mostra da chi le ha selezionate.

Durata: 1 ora circa
Prenotazione non necessaria, è sufficiente arrivare al PAC 10 minuti prima dell’inizio, acquistare il biglietto d’ingresso e segnalare la propria presenza.

VISITA GUIDATA CON SPECIAL GUEST

con Roberto Francavilla, docente di Letteratura portoghese e brasiliana  – Università di Genova.

Visita a una selezione di opere con lettura di poesie e testi della letteratura brasiliana.

Durata: 1 ora circa

Prenotazione non necessaria, è sufficiente arrivare al PAC 10 minuti prima dell’inizio, acquistare il biglietto d’ingresso e segnalare la propria presenza.

VISITA GUIDATA CON SPECIAL GUEST

con Janaina César,  giornalista e reporter brasiliana.

Storia politica e attualità del Brasile accompagnano la visita guidata ad una selezione di opere in mostra.

Durata: 1 ora circa

Prenotazione non necessaria, è sufficiente arrivare al PAC 10 minuti prima dell’inizio, acquistare il biglietto d’ingresso e segnalare la propria presenza.

FAVOLOSE FAVOLE BRASILIANE

con Claudia Souza, scrittrice, ricercatrice dell’infanzia e psicologa dello sviluppo e dell’educazione.

Una selezione di storie scelte dalla tradizione brasiliana raccontate in mostra davanti alle opere, per avvicinare bambini e adulti alle tante culture di questa immensa nazione.

Gratuito con biglietto mostra famiglia: 1 o 2 adulti € 6,50 + ragazzi dai 6 ai 14 anni € 4
Prenota scrivendo a didattica.pac@gmail.com

FAVOLOSE FAVOLE BRASILIANE

con Claudia Souza, scrittrice, ricercatrice dell’infanzia e psicologa dello sviluppo e dell’educazione.

Una selezione di storie scelte dalla tradizione brasiliana raccontate in mostra davanti alle opere, per avvicinare bambini e adulti alle tante culture di questa immensa nazione.

Gratuito con biglietto mostra famiglia: 1 o 2 adulti € 6,50 + ragazzi dai 6 ai 14 anni € 4
Prenota scrivendo a didattica.pac@gmail.com

WORKSHOP + VISITA GUIDATA

Creare un’opera? Ecco come funziona! Dopo la visita guidata alla mostra e un focus sull’opera dellartista Francesco João, i partecipanti guidati dall’artista realizzeranno 5 opere collettive utilizzando la tecnica della gouache, tratto peculiare dei suoi lavori: una riflessione sul tema dell’autorialità della pittura.

Gratuito con biglietto mostra speciale € 4 (+ prevendita € 1,50)
Tutti i workshop sono preceduti da visita guidata ore 19–20
Prenota scrivendo a didattica.pac@gmail.com

Una serata contro la violenza di genere

Martedì 5 giugno Vladimir Luxuria sarà ospite d’eccezione nella mostra YA BASTA HIJOS DE PUTA dell’artista Teresa Margolles  – al PAC fino al 10 giugno  – per una visita guidata speciale con il curatore Diego Sileo.

 

Un dialogo inedito tra le opere dell’artista messicana, in tensione costante tra violenza e bellezza, per denunciare il silenzio dei media e delle istituzioni rispetto ai numerosi soprusi e omicidi di Ciudad Juárez, una delle città più pericolose al mondo, le cui vittime sono soprattutto donne e transessuali.

 

Il PAC ha deciso di dedicare questo appuntamento speciale a Karla Ivonne, prostituta transessuale assassinata pochi giorni prima e il cui ritratto è esposto in mostra.

 

A chiudere l’evento saranno le voci del Checcoro, il primo coro LGBT di Milano, che sostiene e promuove una cultura dei diritti sociali e civili per tutti.

 

 

Partecipazione gratuita con biglietto mostra

LA PAROLA COME RESISTENZA visita guidata con special guest

Ana María González Luna — docente di lingua spagnola all’Università degli Studi di Milano Bicocca e messicanista — accompagnerà i visitatori in un percorso artistico-letterario affiancando ad alcune opere in mostra la lettura di poesie, testi letterari e brani di giornalismo narrativo.

 

Durata: 1 ora circa
Partecipazione: gratuita con biglietto mostra €4
Prenotazione: non necessaria

TUTTE E TUTTI COINVOLTI visita guidata con special guest

Una visita guidata con Eleonora Cirant — documentalista all’Unione femminile nazionale, giornalista e attivista della rete Non una di meno. Un racconto della realtà italiana e globale a partire dalle opere in mostra attraverso dati e fatti di attualità. Il turbamento di fronte alle opere di Teresa Margolles diventa occasione per fermarsi ad osservare quanto la violenza di genere sia pervasiva e normalizzata anche nel nostro universo quotidiano, e a riflettere su cosa si possa fare per cambiarlo.

 

Durata: 1 ora circa

Partecipazione: gratuita con biglietto mostra € 4

Prenotazione: non necessaria

TEATRO E ARTE CONTEMPORANEA

Xenofobia, misoginia, intolleranza sociale. Dai chiari e scuri del testo di Shakespeare alla grammatica prepotente delle opere di Teresa Margolles. In una visita guidata alla mostra YA BASTA HIJOS DE PUTA al PAC il curatore Diego Sileo dialoga con Elio De Capitani, Cristina Crippa e Emilia Scarpati Fanetti in scena al Teatro Elfo Puccini con lo spettacolo ‘Otello’.

 

Durata: 1 ora circa
Partecipazione: con biglietto mostra € 4 o gratuita (presentando il biglietto all’ingresso) per coloro che avessero già visto la mostra
Prenotazione consigliata scrivendo a didattica.pac@gmail.com

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Una visita guidata speciale alla mostra di Teresa Margolles accompagnati dal curatore Diego Sileo sarà l’occasione per farsi raccontare le opere in mostra da chi le ha selezionate insieme all’artista.

Durata: 1 ora circa

Prenotazione non necessaria, è sufficiente arrivare al PAC 10 minuti prima dell’inizio, acquistare il biglietto d’ingresso e segnalare la propria presenza.

Con questa iniziativa il PAC partecipa ad Art Week,  la settimana dedicata all’arte contemporanea a Milano in occasione di miart.  Gli altri appuntamenti da non perdere:

— giovedì 12 marzo ore 19

VISITA GUIDATA GRATUITA alla mostra di Teresa Margolles; ingresso con biglietto mostra speciale € 4

— venerdì 13 aprile ore 19:30

PERFORMANCE dell’artista Teresa Margolles; ingresso con biglietto mostra speciale € 4

— domenica 15 marzo

ore 16:00  TALK all’interno di miart con Teresa Margolles e Diego Sileo curatore della mostra (Fieramilanocity, Viale Scarampo); ingresso con biglietto Fiera

ARTE IN TUTTI I SENSI

Una visita guidata sensoriale e interattiva pensata per le famiglie all’interno della mostra IO, LUCA VITONE. Udito, olfatto tatto, insieme alla vista ci permetteranno di conoscere l’opera dell’artista a 360 gradi tra suoni, odori e materiali diversi.

 

Inizio attività ore 11.00

Durata un’ora circa

Attività gratuita previo acquisto del biglietto mostra

Prenotazione richiesta: T 339 5713185 (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

ARTE IN TUTTI I SENSI

Una visita guidata sensoriale e interattiva pensata per le famiglie all’interno della mostra IO, LUCA VITONE. Udito, olfatto tatto, insieme alla vista ci permetteranno di conoscere l’opera dell’artista a 360 gradi tra suoni, odori e materiali diversi.

 

Inizio attività ore 11.00

Durata un’ora circa

Attività gratuita previo acquisto del biglietto mostra

Prenotazione richiesta: T 339 5713185 (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

VISITA GUIDATA CON VINCENZO LATRONICO

Vincenzo Latronico, che ha steso i testi della guida cartacea Io, Luca Vitone vi racconterà e vi farà scoprire le opere esposte al PAC con una visita inedita.

 

Vincenzo Latronico, scrittore e traduttore, ha pubblicato tre romanzi con Bompiani e un libro sull’Etiopia, con Armin Linke, per Quodlibet Humboldt. Scrive di letteratura su IL del Sole24Ore e Rivista Studio, e di arte contemporanea su Frieze.

 

Durata: 1 ora circa

 

Prenotazione non necessaria, è sufficiente arrivare al PAC 10 minuti prima dell’inizio, acquistare il biglietto d’ingresso e segnalare alla guida la propria presenza.

LA PELLE DEGLI ALBERI

Se un albero fosse una persona, certamente la corteccia sarebbe la sua pelle.

 

Un’introduzione alla mostra IO, LUCA VTONE e in particolare all’opera Vuole Canti – in cui l’artista rende protagonisti gli alberi – sarà lo spunto per  una visita guidata nel Giardino all’inglese tra il PAC e la GAM, dove potremo osservare la “pelle” di alcune piante per comprenderne la funzione. Un percorso conoscitivo tra botanica ed estetica, accompagnati da Mami Azuma, conservatore della sezione di Botanica del Museo di Storia Naturale di Milano.

 

Ingresso gratuito previo acquisto del biglietto mostra

Prenotazione richiesta T 339 5713185 (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

 

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Una visita guidata speciale alla mostra Io, Luca Vitone accompagnati dal curatore Diego Sileo sarà l’occasione per farsi raccontare le opere in mostra da chi le ha selezionate insieme all’artista.

Partecipazione gratuita previo acquisto del biglietto mostra

Durata:1 ora circa

 

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Due visite guidate speciali alla mostra Io, Luca Vitone accompagnati dai curatori.

 

con Luca Lo Pinto, domenica 15 ottobre ore 18.00

con Diego Sileo, martedì 21 novembre ore 19.00

 

Partecipazione gratuita previo acquisto del biglietto mostra (martedì speciale € 4)

Durata: 1 ora circa

 

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Due visite guidate speciali alla mostra AFRICA Raccontare un mondo accompagnati dalle curatrici .

 

con Ginevra Bria, martedì 25 luglio ore 19.00

con Adelina von Fürstenberg, martedì 5 settembre ore 19.00

 

Partecipazione gratuita previo acquisto biglietto mostra speciale € 4

Durata:1 ora circa

Prenotazione consigliata: T 339 5713185 (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

VISITA GUIDATA CON IL CURATORE

Due visite guidate speciali alla mostra AFRICA Raccontare un mondo accompagnati dalle curatrici .

 

con Ginevra Bria, martedì 25 luglio ore 19.00

con Adelina von Fürstenberg, martedì 5 settembre ore 19.00

 

Partecipazione gratuita previo acquisto biglietto mostra speciale € 4

Durata:1 ora circa

Prenotazione consigliata: T 339 5713185 (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

VISITA ALLA MOSTRA + DEPOSITI DEL MUDEC

Dopo la visita guidata alla mostra AFRICA. Raccontare un mondo  ci sposteremo dal PAC verso il MUDEC Museo Delle Culture di Milano in via Tortona 56 per visitare insieme parte della collezione d’arte africana antica nei depositi del museo.

 

Partecipazione gratuita previo acquisto biglietto mostra speciale € 4

 

Durata: dalle 19.00 alle 22.00

 

Prenotazione richiesta: T 339 5713185 (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

FAVOLOSE FAVOLE AFRICANE

Una selezione di racconti e storie scelte dalla tradizione Africana, raccontate e suonate in mostra davanti alle opere, per avvicinare i bambini e non solo alle tante culture e tradizioni presenti in questo immenso continente. Saremo accompagnati in questo viaggio dall’attore Rufin Doh e dal musicista Abdoullay Ablo Traore.

 

In collaborazione con l’associazione Sinitah

 

Durata: ore 16.00-17.30

Costo: gratuito previo acquisto del biglietto mostra

Prenotazione richiesta: T. 339 5713185 ( lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

VODU: UN’ESTETICA IN DIVENIRE

Il vodu africano è intrinsecamente connesso alla società, alla storia e alla politica dei paesi dov’è praticato. Gli oggetti sacri, come i feticci, sono quindi forme in continuo mutamento: strati di materia si sovrappongono modificando la superficie e trasfigurando le sembianze.

 

Un’estetica in costante divenire che ci guiderà in una visita guidata speciale tra le opere della mostra AFRICA. Raccontare un mondo insieme a Giulio Calegari membro del Centro Studi Archeologia Africa e docente all’Accademia di Brera e Gigi Pezzoli Presidente del Centro Studi Archeologia Africa e africanista.

 

Durata talk + visita guidata: 90′

 

Ingresso: gratuito previo acquisto del biglietto mostra speciale € 4

 

ARTI AFRICANE E FANTASMI D’OCCIDENTE

Ispirata alle opere della mostra AFRICA. RACCONTARE UN MONDO una riflessione antropologica sulla dimensione culturale delle produzioni artistiche dell’Africa contemporanea nell’era dell’arte globale, con Ivan Bargna, professore associato di Antropologia estetica e di Antropologia dei media all’Università di Milano Bicocca e professore di Antropologia culturale all’Università Bocconi.

 

Durata talk + visita guidata: 90′

 

Ingresso: gratuito previo acquisto del biglietto mostra speciale € 4

AFROPOLITANISMO?

L’Africa nel mondo, il mondo nell’Africa. Visita alla mostra AFRICA RACCONTARE UN MONDO alla scoperta delle connessioni tra la complessità del continente africano e il resto del mondo guidati Valerio Bini, africanista e ricercatore di geografia all’Università degli Studi di Milano, dove si occupa di cooperazione allo sviluppo, politiche dell’ambiente e città africane.

 

Durata talk + visita guidata: 90′

 

Ingresso: gratuito previo acquisto del biglietto mostra speciale € 4

FAVOLOSE FAVOLE AFRICANE

Una selezione di racconti e storie scelte dalla tradizione Africana, raccontate e suonate in mostra davanti alle opere per avvicinare i bambini  – e non solo  – alle tante culture e tradizioni presenti in questo immenso continente. Saremo accompagnati in questo viaggio dall’attore Rufin Doh e dal musicista Abdoullay Ablo Traore.

 

In collaborazione con l’associazione Sinitah

 

Durata: ore 16.00-17.30

Costo: gratuito previo acquisto del biglietto mostra

Prenotazione richiesta: T. 339 5713185  (lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00) didattica.pac@gmail.com

FAVOLOSE FAVOLE AFRICANE

Una selezione di racconti e storie scelte dalla tradizione Africana, raccontate e suonate in mostra davanti alle opere, per avvicinare i bambini e non solo alle tante culture e tradizioni presenti in questo immenso continente. Saremo accompagnati in questo viaggio dall’attore Rufin Doh e dal musicista Abdoullay Ablo Traore.

 

In collaborazione con l’associazione Sinitah

 

Durata: ore 16.00-17.30

Costo: gratuito previo acquisto del biglietto mostra

Prenotazione richiesta: T. 339 5713185 ( lun –ven dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00)  didattica.pac@gmail.com